5 Segreti per Mantenere Viva la propria Italianità all’Estero

bandiera italiana

Quando ci si trasferisce all’estero per i motivi più svariati, la propria cultura di appartenenza acquista un’importanza gradualmente più rilevante in quanto le differenze rispetto alle persone di nazionalità diverse si percepiscono in modo più marcato.

La nostra nazionalità è uno degli aspetti che, vivendo all’estero, ci definisce maggiormente e porta sia gli altri che noi stessi a percepirci in modo diverso in base alle tradizioni, agli usi e alle abitudini che caratterizzano noi e il nostro Paese.

Trovarsi nella situazione di dover fare i conti con culture diverse dalla propria può far nascere il desiderio di coltivare e mantenere vive quelle che sono le proprie origini. Questo non significa assumere un atteggiamento di chiusura nei confronti del nuovo e di ciò che caratterizza il Paese in cui si vive, ma mantenere quella parte di noi che ci fa sentire meno lontani dal nostro.

In questo senso può essere utile seguire qualche consiglio su come mantenere viva la propria “italianità” pur vivendo all’estero.

1. Non chiuderti e non irrigidirti

Innanzitutto la nostalgia di casa e il desiderio di mantenere vive le proprie origini non deve portare ad atteggiamenti di chiusura. È importante infatti riuscire ad integrare le nostre abitudini con quelle del Paese che ci ospita.

2. Fai conoscere la tua cultura ai nuovi amici

Le amicizie che si costruiscono nel nuovo Paese sono esse stesse fonte di arricchimento e un confronto costruttivo permette sia di conoscere culture diverse dalla propria, sia di far conoscere le proprie radici italiane agli altri. Questo può essere fatto con modalità diverse, anche organizzando una semplice cena per far sperimentare la nostra cucina.

3. Crea legami con i tuoi connazionali

Stringere legami con persone della propria nazionalità può aiutare a percepire meno la nostalgia di casa. Fare amicizia con i propri connazionali porta a sentire di avere una “base sicura” da cui partire per aprirsi anche agli altri, questo però non deve limitare nella scelta delle proprie frequentazioni.

4. Tieniti informato

Un altro modo per mantenere la propria italianità anche se lontani è quello di tenersi informati rispetto all’attualità e a ciò che accade nel proprio Paese. Essere immersi in un’altra realtà può portare a dare minor importanza al tenersi aggiornati ma, con le modalità e i tempi che ognuno sente più nelle proprie corde, è importante restare al passo con gli avvenimenti.

5. Tramandare la propria cultura

Se si decide di mettere su famiglia all’estero è bello poter tramandare la cultura di appartenenza ai propri figli. Per loro rappresenterà una fonte inesauribile di ricchezza che potranno integrare con le tradizioni in cui sono immersi ogni giorno.

Il giusto equilibrio tra mantenere vive le proprie origini ed abbracciare la cultura del Paese in cui ci si è trasferiti non è semplice ma se si cercherà di integrare ciò che ci piace dell’una e dell’altra quello che se ne trarrà sarà un arricchimento sia per se stessi che per chi ci sta intorno.

The International Psychology Clinic

The International Psychology Clinic

Per maggiori informazioni su come mantenere la tua italianità all'estero, prenota una consulenza con uno dei nostri esperti Psicologi Psicoterapeuti. Offriamo Consulenza Psicologica e Psicoterapia per Italiani all'Estero presso le nostre sedi a Londra e Online in tutto il mondo. Consulta tutte le nostre cliniche comodamente online sulla pagina delle sedi.